Montagna disabili. Apre un nuovo centro di sci adattato per sciatori con disabilità anche ciechi ed ipovedenti

Ne avevamo annunciato l’avvio dei lavori lo scorso anno, ora la notizia che aprirà al pubblico con una inaugurazione il prossimo 18 dicembre il nuovo Centro di sci adattato del Monte Cimone: una baita accessibile a Passo del Lupo, Sestola (MO) che fungerà da un punto di appoggio per favorire la presenza di sciatori con disabilità che scelgono il comprensorio del Monte Cimone. Nell’occasione, dalle ore 9.00 alle 12.00 saranno disponibili guide e accompagnatori per un open day di sci adattato.

BAITA ACCESSIBILE
La costruzione della baita accessibile, completata nel dicembre 2020, è stata promossa e sostenuta da Fondazione per lo Sport Silvia Parente, realtà no-profit nata a Bologna nel 2006 in seguito alla vittoria in Slalom gigante alle Paralimpiadi invernali di Silvia Parente, atleta non vedente. Grazie a fondi propri e donazioni da parte di propri sostenitori, al contributo economico di Regione Emilia-Romagna e del Comune di Sestola, il Comprensorio sciistico del Monte Cimone si è quindi potuto dotare di una graziosa struttura in legno (all'interno è presente un servizio igienico accessibile) che fungerà da centro accoglienza per le famiglie, punto di aggregazione per i gruppi di sciatori coinvolti nelle attività inclusive e punto di riferimento per tutte le attività di sci adattato proposte presso il Monte Cimone.

NON SOLO SCI
Il comprensorio propone infatti in inverno una serie di attività sciistiche inclusive, animate dall'Associazione Sportiva In2theWhite che gestisce il centro di sci adattato ma che promuove e realizza attività sportive inclusive durante tutto l'arco dell'anno, nell'ambito del progetto "Outdoor365”.
Vengono, ad esempio, proposti sport all'aria aperta quali escursioni a piedi aperte anche a persone ipovedenti e non vedenti; avviamento alla Mountain Bike adattata ed escursioni di gruppo aperte a tutti (grazie ad ausili come tandem e handbike a pedalata assistita); corsa e camminata in gruppo nei parchi cittadini di Bologna; ed ora il consolidamento dell'offerta legata allo sci alpino inclusivo.
Più informazioni sono disponibili sul sito http://www.outdoor365.it

DESTINATARI
Le attività proposte sono frequentate da persone di tutte le età ed abilità: partecipano infatti all'avviamento agli sport outdoor anche degenti di strutture ospedaliere di riabilitazione della Regione Emilia-Romagna, fra cui l'Ospedale di riabilitazione di Montecatone e l'Ospedale Cardinal Ferrari di Parma. Le attività sulla neve sono aperte anche a scolaresche ed alunni con disabilità che potranno così sciare assieme ai propri compagni di classe grazie ad ausili specifici ed accompagnatori specializzati, formati da Fondazione per lo Sport Silvia Parente.

PER PARTECIPARE ALLE ATTIVITA'
Informazioni sul calendario invernale delle iniziative alla pagina: www.outdoor365.it/calendario-invernale

INAUGURAZIONE
L'evento inaugurale si svolge dalle 12.00 alle 13.00 ed è aperto a tutti, con partecipazione gratuita. Si chiede di confermare la propria presenza scrivendo all'indirizzo info@fondazioneperlosport.it

Tratto da Disabili.com

Potrebbero interessarti anche...