Libri accessibili: al via due percorsi formativi

I corsi sono organizzati dall'editrice La Meridiana in collaborazione con Accaparlante. Previste due giornate di formazione il 22 e il 25 novembre. Incontri online e in presenza

BOLOGNA. Poter leggere in autonomia una storia, una favola, un testo, un giornale, e poter accedere alla conoscenza e al mondo intorno a noi, permette non solo di fruire del piacere della lettura ma anche di esercitare il diritto alla partecipazione democratica di una società. Poter leggere in autonomia significa avere a disposizione libri e testi accessibili a tutti e a tutte, costruiti con differenti modi di comunicare: per questo il progetto "Lettori alla Pari", promosso dalla casa editrice La Meridiana in collaborazione con Accaparlante e diversi partner sul territorio nazionale, avvia il suo percorso formativo sull'accessibilità alla lettura, per acquisire e agire pratiche inclusive. Al via due proposte complementari ma ognuna con competenze di arrivo specifiche: costruire libri, testi, documenti, lezioni in CAA e organizzare una biblioteca, scolastica in primis, accessibile. Due percorsi formativi articolati, seguiti da esperti, con attività teoriche e pratiche.
Lunedì 22 novembre partirà il percorso formativo "Costruire, tradurre, leggere, scrivere libri... accessibili", con l'obiettivo di fornire competenze di base sul tema dei libri accessibili. Il percorso accompagnerà i partecipanti nella conoscenza delle tipologie diverse di letture e dei diversi libri accessibili secondo i modelli e gli strumenti esistenti e oggi utilizzati: dai libri tattili, agli audiolibri, dai libri in Braille, ai libri in Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA). Il corso prevede inoltre lezioni e laboratori specifici per la scrittura facilitata di testi, con il metodo della scrittura Easy to Read (ETR), per l'acquisizione di competenze per la realizzazione di testi in CAA attraverso l'uso specifico del software Symwriter, per la conoscenza di libri tattili e audiolibri. Il percorso è articolato in quattro moduli, ciascuno costituito da diversi momenti formativi, alcuni da svolgersi attraverso incontri online, altri in presenza presso il May laboratorio urbano di Terlizzi, in provincia di Bari. Tra i docenti, gli esperti del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa, della Cooperativa Accaparlante, di AREA Onlus, della Fondazione Libri Italiani Accessibili, dell'Istituto dei Ciechi Cavazza, di Auxilia, della Fondazione Pro Ciechi e dell'Università degli Studi Statale di Milano. La formazione è rivolta soprattutto a insegnanti, educatori, genitori, bibliotecari, lettori, grafici e illustratori.
Giovedì 25 novembre partirà invece il percorso formativo "Per una biblioteca per tutti", con l'obiettivo di fornire competenze di base su come strutturare uno spazio biblioteca accessibile. Che sia una biblioteca scolastica, di una comunità o di quartiere, l'accessibilità deve essere garantita a tutti gli utenti sia dal punto di vista del contenitore, sia da quello dei libri contenuti e dei modi in cui fruirne. Il percorso è articolato in tre moduli, ciascuno costituito da diversi momenti formativi, da svolgersi attraverso incontri online. Tra i docenti, gli esperti della Cooperativa Accaparlante, di AREA Onlus, de La grande fabbrica delle parole, del Museo Tolomeo di Bologna, di Alterstudio Partners, delle Biblioteche Alta Valle del Reno e dell'Università degli Studi Statale di Milano. Anche in questo caso, la formazione è rivolta soprattutto a insegnanti, educatori, genitori, bibliotecari, operatori di comunità.
Il progetto "Lettori alla Pari", ideato e coordinato da edizioni la meridiana, ha visto il sostegno della Regione Puglia legato al bando regionale "Custodiamo la Cultura in Puglia 2021 - Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali". A settembre 2021 si è svolta a Terlizzi (BA) la fiera dei Lettori alla Pari, la prima fiera in Italia del libro accessibile, che ha coinvolto case editrici, associazioni, biblioteche, cittadini e persone con disabilità, con dibattiti e laboratori sul diritto all'accessibilità.

Tratto da Redattore Sociale

Potrebbero interessarti anche...